In evidenza

Per la qualità del servizio offerto: l’osteopata Patrizia Fazio, sulla base delle recensioni dei pazienti, ha ottenuto il certificato di ECCELLENZA miodottore.it per l’anno 2016

 

L’osteopatia in 7 punti

  1. “L’Osteopatia è la vita nel movimento”.
  2. L’analisi del movimento è realizzata attraverso un unico strumento: la mano.
  3. L’apprendistato gestuale e l’educazione palpatoria permettono di accedere ad un’analisi qualitativa del movimento.
  4. La proprietà di un organismo in equilibrio sta nella sua capacità di adattamento. La perdita di questa facoltà di traduce con una alterazione della stato di salute.
  5. La presa in considerazione dell’individuo nella sua globalità porta alla diagnosi osteopatica specifica ed al trattamento consequenziale.
  6. L’osservazione, la palpazione e l’interpretazione dei test specifici sono necessari alla messa in opera del trattamento osteopatico.
  7. La capacità di formulare una diagnosi di esclusione permette all’osteopatia, attraverso la sua specificità ed originalità, di proporsi come approccio complementare della medicina convenzionale.

L’osteopatia è un sistema di diagnosi e trattamento manuale che può essere applicato alla maggior parte degli stati patologici.
Risulta molto difficile elencare con i termini abituali della medicina allopatica quali siano le indicazioni specifiche dell’osteopatia. In termini generali, l’osteopatia può intervenire su qualsiasi condizione patologica fino a quando sia mantenuta una certa fisiologia (integrità anatomica) e sia quindi possibile ripristinare uno stato di salute.

Normalmente, l’osteopata viene consultato soprattutto in casi di affezioni articolari, ma il suo campo di azione è molto più vasto, risultando efficace in:
Problemi cranici come molti tipi di cefalea, disturbi dell’equilibrio, otiti, rinofaringiti, sinusiti;
Problemi circolatori;
Problemi viscerali a livello cardiorespiratorio, digestivo o uroginecologico;
Problemi neurologici.
L’osteopatia non ha alcuna efficacia in caso di lesioni anatomiche gravi od urgenze mediche dove l’azione chirurgica diventa insostituibile.
Attualmente l’osteopatia è riconosciuta ufficialmente in molti paesi del mondo (Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna), mentre in Italia è in via di regolamentazione.

Gli osteopati italiani iscritti al R.O.I. (Registro degli Osteopati d’Italia), danno garanzia di un’ottima preparazione professionale; provengono infatti da scuole che aderisco a precisi criteri formativi e hanno seguito lo stesso iter formativo dei colleghi Americani o Inglesi.