Combattere il mal di testa

di Patrizia Fazio – quotidiano: “IL TEMPO” del 10 dicembre 2010

Un altro disturbo che affligge moltissimi italiani, spesso impedendo loro di vivere serenamente la vita quotidiana è il mal di testa. Escludendo le cause di mal di testa conclamate, come per esempio le affezioni tumorali o importanti problemi di flusso artero-venoso, possiamo curare il mal di testa anche con l’aiuto della medicina osteopatica. Ne parliamo con l’osteopata Patrizia Fazio:
«L’osteopata considera il sintomo sempre una manifestazione di sofferenza dell’organismo. Il mal di testa può essere causato da disfunzioni, cioè cattivi funzionamenti di strutture vicine ma anche lontane dal cranio. Le cause sono da ricercare per ogni specifico caso e possono essere davvero numerose».
Per esempio?
«Potrebbero essere traumi da attività sportiva, tensioni emotive, disturbi interni, dell’apparato gastrointestinale o problemi legati all’articolazione temporo-mandibolare. Qualunque tipo di limitazione meccanica nell’organismo infatti influenza sistemi e organi. Nella colonna vertebrale risiedono i centri nervosi che regolano l’attività di visceri e organi quindi, sia la struttura sia il sistema muscoloscheletrico, possono influenzare il buon funzionamento dell’organismo».
Come interviene e quanto dura generalmente una terapia osteopatica?
«L’osteopata opera con diverse forme di manipolazione per ridare libertà alle zone “in disfunzione”, intervenendo per ridare equilibrio. E quando la struttura viene “normalizzata” generalmente la funzionalità dell’organismo migliora. Nel caso di un problema occlusale, il cattivo funzionamento della mandibola può ripercuotersi per esempio sulla zona cervicale e impedire una buona circolazione sanguigna all’interno del cranio, oltre a generare una contrattura dei muscoli della zona che può causare la cefalea. La terapia osteopatica si può effettuare con un piccolo ciclo di tre sedute, intervallate di dieci-quindici giorni».

www.osteopatiafazio.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *